Ricamo - Parrocchia Mater Ecclesiae

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Oratorio > Corsi Oratorio
Corso di Ricamo
La parola ricamo indica sia l'attività artigianale del ricamare, sia  il prodotto di quell'attività. Tale oggetto è un disegno, una  decorazione o un ornamento creato con ago e filo su un tessuto. È  un'attività antichissima, ancora oggi praticata, che si sviluppa  generalmente come lavoro artigianale (raro e molto costoso), o hobby  diffuso in tutto il mondo. Occorre, in primo luogo, distinguere tra il  ricamo a mano e quello a macchina. Pur cercando di rimanere soltanto un  diverso modo di eseguire un decoro, il ricamo a macchina ha tuttavia  sviluppato particolari punti, e di conseguenza diversi disegni e diverse  applicazioni.

Ricamo su disegno:
Un  tamburello tende il disegno da ricamare. La fase preparatoria prevede  appunto la preparazione e la scelta di un disegno o schema, da  riprodurre accuratamente sul tessuto (a matita o a ricalcato) e da  dipingere variamente con fili colorati o preziosi. Se non è previsto  l'uso di fili colorati, parliamo di ricamo bianco su bianco, o di tono  su tono che viene usato per capi di abbigliamento personalizzati,  biancheria intima e biancheria per la casa.

Ricamo a fili contati:
Il  ricamo a fili contati prevede l'uso di tessuti a trama abbastanza larga  e regolare da poterne contare i fili di tessitura, in modo da  permettere l'esecuzione di ricami dai punti omogenei per grandezza. La  tessitura è regolare quando 1 cmq di tessuto contiene lo stesso numero  di fili, sia per la trama che per l'ordito. Un lino 10x10, conta dieci  fili per cmq (trama molto larga), un lino 22x22 (trama fitta) contiene  ventidue fili per cmq. Il disegno non viene riportato sul tessuto. Si  ricama direttamente sul tessuto contando i fili di ordito e di trama che  devono essere ricoperti o lasciati a vista. Puntocroce, piccolo punto,  punto quadro, punto reale, i punti a retino (o ajourés) e i punti  tappezzeria appartengono a questo genere. Variamente associati tra loro i  punti a fili contati compongono stili di ricamo ornamentale eleganti,  raffinati e molto antichi; i più conosciuti sono il punto Assisi, il  punto antico, l’Hardanger; ma la letteratura di cui disponiamo, ne  illustra molti altri in tutte le culture, nordiche, baltiche,  est-europee e mediorientali. Di solito vengono usati i punti Punto  antico, Gobelin, Mezzo punto, Punto croce.

Rientra nella stessa  categoria anche il ricamo destinato alla tappezzeria, che si serve della  ripetizione di motivi geometrici. In questi stili solitamente i disegni  sono composti da moduli di dimensioni limitate ed è il ricamatore che  decide la loro disposizione e la ripetizione dei vari motivi sul  tessuto. Come è intuitivo, il tessuto, il disegno, le sue dimensioni, il  filato, devono essere scelti in armonia tra loro e concordare in  luminosità, robustezza, grazia; il tutto in ragione della destinazione  dell’opera compiuta.

Nella tecnica a giorno bisogna sfilare dalla  stoffa due o più fili contigui in modo da ottenere una riga di solo  ordito o di sola trama, la quale viene poi rifinita con piccoli punti  lungo i bordi. È frequente l'uso di questa particolare tecnica, anche  nelle applicazioni di pizzo come inserto o come finitura di un capo. Si  possono utilizzare à jour semplice o à jour composti tra i quali il più  classico e il più frequente è il gigliuccio completato con il punto  quadro.

Ricamo riferito:
Fanno  parte del ricamo riferito i lavori che, pur rientrando come disegno  nelle prime due categorie, non possono venir trasposti a matita a causa  del materiale particolare che si vuole usare. Ad esempio per il ricamo  su velluto o su seta esistono delle tecniche particolari di riporto del  tracciato, ma quasi sempre si preferisce lavorare direttamente con  l'ago, senza previo disegno su stoffa, con il solo riferimento visivo al  dipinto originale che può ridursi a mero suggerimento. Lo stesso  succedeva con i ricami in oro, essendo il filato molto difficile da  gestire e tanto prezioso da non poter certo venir sprecato.

Oggi che i  fili dorati sono appunto solo filati appena un po' più rigidi degli  altri, la tecnica usata è quella del ricamo su disegno.


Orari e Frequenza dei Corsi
Martedì:
 
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu